Navigare senza Stella Polare CORSO ESTIVO ONLINE di SCRITTURA AUTOBIOGRAFICA

Sono aperte le adesioni.
Chi ha manifestato l’interesse alla partecipazione è gentilmente invitato a completare la procedura di iscrizione richiedendo la scheda di adesione a:
corsi.ilpaesechenonce@virgilio.it
Chiuderemo le iscrizioni martedì 4 agosto 2020.
Grazie

Ognuno ha un cancello in qualche memoria, ognuno è rimasto fuori di un giardino.
Erri De Luca (Non ora, non qui)

Il Paese che non c'è

Navigare senza Stella Polare

CORSO ESTIVO ONLINE di SCRITTURA AUTOBIOGRAFICA

stella polare

Il corso è rivolto a tutti coloro che desiderano acquisire le basi per produrre un testo narrativo partendo dalla propria storia personale, i ricordi e la memoria.
Durante il corso useremo la scrittura come strumento per liberarci da blocchi mentali, attirare flussi di energia e di fiducia nel lavoro che si sta compiendo.

Il bello dei corsi online è che puoi seguirli ovunque tu sia, fare i compiti e seguire le lezioni all’ora che preferisci, senza dover rinunciare ai tuoi impegni e alle tue passioni.

Informazioni preliminari.
· Per iscriversi al corso non serve alcun titolo di studio e non ci sono limiti di età.
· Il corso può iniziare in qualsiasi momento dell’anno 2020.
· Il corso prevede cinque lezioni più un laboratorio finale e incomincia una settimana
dopo l’iscrizione.
· La cadenza delle lezioni è quindicinale.
·…

View original post 334 more words

Navigare senza Stella Polare CORSO ESTIVO ONLINE di SCRITTURA AUTOBIOGRAFICA

Navigare senza Stella Polare

CORSO ESTIVO ONLINE di SCRITTURA AUTOBIOGRAFICA

stella polare

Il corso è rivolto a tutti coloro che desiderano acquisire le basi per produrre un testo narrativo partendo dalla propria storia personale, i ricordi e la memoria.
Durante il corso useremo la scrittura come strumento per liberarci da blocchi mentali, attirare flussi di energia e di fiducia nel lavoro che si sta compiendo.

Il bello dei corsi online è che puoi seguirli ovunque tu sia, fare i compiti e seguire le lezioni all’ora che preferisci, senza dover rinunciare ai tuoi impegni e alle tue passioni.

Informazioni preliminari.
· Per iscriversi al corso non serve alcun titolo di studio e non ci sono limiti di età.
· Il corso può iniziare in qualsiasi momento dell’anno 2020.
· Il corso prevede cinque lezioni più un laboratorio finale e incomincia una settimana
dopo l’iscrizione.
· La cadenza delle lezioni è quindicinale.
· Le lezioni vengono inviate all’indirizzo mail del partecipante.
· Ogni lezione prevede un testo sull’argomento trattato e termina con la richiesta di un esercizio che deve essere restituito, prima della lezione successiva, sempre attraverso posta elettronica.
· L’esercizio viene corretto (con correzioni visibili in colore rosso) e consegnato alla lezione successiva.
· Il contributo richiesto è di 90,00 (novanta) euro da saldare, in unica soluzione, prima dell’avvio del corso. Le modalità verranno comunicate agli interessati.
· Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza.

Chi lo avrebbe mai detto che lo sarei diventato anch’io, un autore? Ma forse, in fondo in fondo, quando scrivevo in segreto il mio diario lo speravo.” M. Rigoni Stern

STRUTTURA DEL CORSO

Lezione 1.
Raccontare chi
Il diario: scrivere per sé

Esercizio: presentiamoci scrivendo una brevissima autobiografia di due pagine.

Open. La mia storia di Andrea Agassi

Lezione 2.
Raccontare cosa

Trovare la storia giusta tra le mille piccole e poco interessanti vicende quotidiane

Esercizio: scriviamo un racconto narrando un evento realmente accadutoci in prima persona e poi in terza persona.

I racconti di Karen Blixen
Lezione 3.
Raccontare come

Esercizio: trasformare il racconto di sé in un racconto per gli altri
Quando il diario è letteratura: Virginia Woolf

Lezione 4.

  • Scriviamo una lettera (massimo cinque cartelle) a noi stessi raccontando un avvenimento completamente inventato in prima persona e poi in terza.

Lezione 5.

  • Scriviamo un racconto (massimo cinque cartelle) in cui raccontiamo un nostro dolore (è possibile scegliere la prima o la terza persona)

Laboratorio finale

  • Scriviamo un racconto (massimo cinque cartelle) in cui raccontiamo un giorno di grande felicità (è possibile scegliere di scrivere in prima o in terza persona).

Docente:

Angela Sabella laureata in lettere moderne, Presidente dell’Associazione culturale Il Paese che non c’è, allieva di Dacia Maraini, Giuseppe Pontiggia e Stefano Benni. Docente di scrittura creativa, consulente editoriale e formatore comportamentale.

Formatore certificato in metodo Caviardage. Operatore del benessere Translational Music di Emiliano Toso.
Info e adesioni: ilpaesechenonce@virgilio.it     tel. 377.1246697

Ripresa del Club degli Aspiranti Scrittori!

Il Club degli Aspiranti Scrittori

Non il solito gruppo di lettura

a cura di Silvia Gilardi
docente di scrittura, ghostwriter e collaboratrice editoriale

Il mio post ok

Con piacere annunciamo la ripresa del  Club degli Aspiranti Scrittori! 🙂

Per i nostri incontri saremo ospiti (ovviamente muniti di mascherina) della Libreria Ubik di Bergamo (via Borgo S. Caterina 19/C), in una sala un po’ più grande che ci consentirà di mantenere le distanze di sicurezza.

Per il gruppo del sabato pomeriggio l’appuntamento è per sabato 4 luglio in mattinata, dalle 10 alle 11.30. 

Per il gruppo del mercoledì sera l’appuntamento è per sabato 11 luglio in mattinata, dalle 10 alle 11.30.

Durante l’incontro cercheremo di stabilire insieme le date successive (parleremo anche degli orari), in modo da poter concordare il nuovo calendario.

Info: corsi.ilpaesechenonce@virgilio.it

 

“Vedo me stesso essenzialmente come un lettore. Mi è accaduto di avventurarmi a scrivere, ma ritengo che quello che ho letto sia molto più importante di quello che ho scritto. Si legge quello che piace leggere, ma non si scrive quello che si vorrebbe scrivere, bensì quello che si è capaci di scrivere.
Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto, io sono orgoglioso di quelle che ho letto”.

Jorge Luis Borges

—————————————————————————————————————————————–

VINCITORI concorso “Lettere impossibili”

Ecco i nomi dei VINCITORI del nostro concorso.

“LETTERE IMPOSSIBILI”

Concorso LETTERE IMPOSSIBILI
Dopo scrupolosa selezione, resa difficile dall’eccellente livello e
dai moltissimi elaborati pervenuti, ha designato i VINCITORI.
L’anonimato dei concorrenti e della Commissione Giudicatrice ha
protetto il giudizio attento e scrupoloso da eventuali emotive
interferenze.
Primo classificato: Giulia Di Placido
con la lettera a Daisy Buchanan del Grande Gatsby.
Secondo classificato: Clara Maffioletti
con la lettera a Clara del Valle de La casa degli spiriti.
Terzo classificato ex – aequo:
Viviana Valastro
con la lettera a Anna Frank
e
Emanuela Citerio
con la lettera a William Stoner.

Nella sezione “Premi e concorsi” troverete i testi

Grazie a tutti i partecipanti!!!

Corso online di scrittura creativa Aspetti un bambino? In dolce attesa…caro figlio ti scrivo.

Aspetti un bambino?

Hai pensato di scrivere un diario per imprimere i tuoi pensieri e le tue emozioni?

CICOGNA

Aspettare un bambino è certamente l’esperienza più incredibile e straordinaria nella vita di una donna.
È un periodo speciale, molto impegnativo soprattutto dal punto di vista emotivo.

Ecco perché diventa fondamentale riuscire a trovare un po’ di tempo per scrivere i propri sentimenti. Liberare le proprie emozioni è un metodo infallibile per accettarle, rielaborarle e comprenderle.

La scrittura aiuta in questo intento perché ci costringe alla riflessione e alla rilettura.

Non è necessario essere delle scrittrici per tenere un diario.

Ci sono tante cose di cui scrivere: a partire dal primo segno di gravidanza, fino alla fase finale quando starai aspettando impazientemente l’arrivo del tuo bambino.

Cattura questi momenti nel tuo diario di gravidanza.

Immagina la gioia che proverai rileggendo il diario a distanza di tempo, sarà un regalo speciale per te e la tua famiglia.

 

Programma

  • Prima lezione: l’elaborazione di una nuova identità. Sentimenti contrastanti: gioia, felicità ma anche paura e sgomento.
  • Seconda lezione: dialogo tra la mamma e il suo bambino. Una donna ha in mente suo figlio sin dall’inizio, sin dal primo momento in cui scopre di aspettarlo.
  • Terza lezione: l’innamoramento per il proprio bambino. Durante i nove mesi di gravidanza si attivano le medesime aree cerebrali che entrano in funzione nelle persone innamorate.
  • Quarta lezione: di madre in figlio. Il confronto con la propria madre e la necessità di differenziarsi.
  • Quinta lezione: caro figlio ti scrivo… Raccolta e sistemazione di tutto il materiale.

Laboratorio finale: revisione totale del testo e valutazione per eventuale pubblicazione.

La docente del corso sarà Angela Sabella, Presidente dell’Associazione culturale Il Paese che non c’è, docente di scrittura creativa e consulente editoriale, allieva di Dacia Maraini, Giuseppe Pontiggia e Stefano Benni.

A cura dell’Associazione Culturale Il Paese che non c’è

INFO e iscrizioni  377.1246697

www.ilpaesechenonce.org @ ilpaesechenonce@virgilio.it

Il bello dei corsi online è che puoi seguirli dove vuoi e quando puoi, senza dover rinunciare ai tuoi impegni.

 

Riparte il CORSO BASE ONLINE di scrittura creativa

Il nostro Corso base Online di Scrittura Creativa ha gli stessi contenuti del corso in aula e usa gli stessi materiali didattici.

Il vantaggio di questo corso è che potrai seguirlo quando puoi e dove vuoi.

Corso base online

Se volete fare gli scrittori, ci sono due esercizi fondamentali: leggere e scrivere molto. Non conosco stratagemmi per aggirare queste realtà, non conosco scorciatoie. (Stephen King)

Informazioni preliminari.
Per iscriversi al corso non serve alcun titolo di studio e non ci sono limiti di età.
Il corso può iniziare in qualsiasi momento dell’anno.
Il corso prevede cinque lezioni più un laboratorio finale e incomincia una settimana
dopo l’iscrizione.
La cadenza delle lezioni è quindicinale.
Le lezioni vengono inviate all’ indirizzo mail del partecipante.
Ogni lezione prevede un testo sull’ argomento trattato e termina con la richiesta di un
esercizio che deve essere restituito, prima della lezione successiva, sempre attraverso
posta elettronica.
L’esercizio viene corretto (con correzioni visibili in colore rosso) e consegnato alla
lezione successiva.

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza.

STRUTTURA DEL CORSO
Lezione 1.
Principi generali
L’angoscia della pagina bianca. I processi creativi che portano alla scrittura.
Esercizio: scrivere una cartella sulla propria motivazione a scrivere, e se esiste, sulla storia che si vorrebbe raccontare.
Lezione 2.
L’incipit
Excursus sui grandi incipit della letteratura.
Esercizio: scrivete un incipit di racconto o romanzo a vostra scelta in prima e in terza persona
Lezione 3.
La descrizione
Descrizione di paesaggi. Descrizione di personaggi.
Esercizio: descrivete un personaggio in un ambiente esterno e in uno interno.
Lezione 4.
Il dialogo e la digressione
I vari modi di scrivere un dialogo. Il ritmo del dialogo. Le difficoltà e gli errori da evitare.
Perché è importante la digressione nella narrativa. A cosa serve, perché introdurre personaggi minori. Come si inseriscono le digressioni nel testo narrativo.
Esercizio: scrivere un dialogo introducendo un nuovo personaggio e, in uno dei testi già
consegnati e corretti, introdurre una digressione.
Lezione 5.
I finali
Excursus sui grandi finali della letteratura. Dai 47 finali di “Addio alle armi “ di Hemingway
ai 48 del “ Il grande Gatsby” di Francis Scott Key Fitzgerald.
Come scrivere le ultime righe.
Esercizio: scrivete un finale a vostra scelta.
Laboratorio finale
E quando ho finito di scrivere il mio libro o i miei racconti cosa devo fare?
Il mondo editoriale. Le differenze tra una casa editrice e un’altra. Capire perché non si deve scegliere un editore a caso. Perché non si deve mai pagare per pubblicare un libro. Come si invia un testo a una casa editrice.
Esercizio finale: scrivere un racconto, non superiore alle cinque cartelle dattiloscritte.


La docente del corso sarà Angela Sabella, Presidente dell’Associazione culturale Il Paese che non c’è, docente di scrittura creativa e consulente editoriale, allieva di Dacia Maraini,
Giuseppe Pontiggia e Stefano Benni.
Formatore certificato in metodo Caviardage.

Per info e iscrizioni inviare una mail a: ilpaesechenonce@virgilio.it

____________________________________________________________________________________________

 

#IoRestoaCasa #viaggioconlafantasia Buona primavera 21 marzo 2020

Incipit di “Resurrezione” di Lev Tolstoj

«Per quanto gli uomini, riuniti a centinaia di migliaia in un piccolo spazio, cercassero di deturpare la terra su cui si accalcavano, per quanto la soffocassero di pietre, perché nulla vi crescesse, per quanto esalassero fumi di carbon fossile e petrolio, per quanto abbattessero gli alberi e scacciassero tutti gli animali e gli uccelli, – la primavera era primavera anche in città. Il sole scaldava, l’erba, riprendendo vita, cresceva e rinverdiva ovunque non fosse strappata, non solo nelle aiuole dei viali, ma anche fra le lastre di pietra, e betulle, pioppi, ciliegi selvatici schiudevano le loro foglie vischiose e profumate, i tigli gonfiavano i germogli fino a farli scoppiare; le cornacchie, i passeri e i colombi con la festosità della primavera già preparavano i nidi, e le mosche ronzavano vicino ai muri, scaldate dal sole. Allegre erano le piante, e gli uccelli, e gli insetti, e i bambini. Ma gli uomini – i grandi, gli adulti – non smettevano di ingannare e tormentare se stessi e gli altri. Gli uomini ritenevano che sacro e importante non fosse quel mattino di primavera, non quella bellezza del mondo di Dio, data per il bene di tutte le creature, la bellezza che dispone alla pace, alla concordia e all’amore, ma sacro e importante fosse quello che loro stessi avevano inventato per dominarsi l’un l’altro» 

GLICINE 2020

Concorso “Lettere impossibili” – #IoRestoaCasa #viaggioconlafantasia

In questi giorni sospesi abbiamo provato a pensare a un piccolo gesto che potesse aiutarci a sentirci più vicini, qualcosa che avesse a che fare con le nostre passioni, qualcosa che potesse distrarci dai pensieri cupi e donarci un po’ di leggerezza…
È così che ci è venuta l’idea per il concorso “Lettere impossibili”.

Quante volte, leggendo un libro, ti è capitato di sognare di poter fare due chiacchiere con uno dei suoi personaggi?
Per potergli dire quanto ti assomiglia o quanto vorresti somigliargli, che ti stai un po’ innamorando di lui o che ti ha fatto infuriare, che così proprio non si fa, che sta sbagliando tutto…

Pensa a come sarebbe bello potergli scrivere una lettera.
Certo, oggi abbiamo WhatsApp e i social, ma – diciamocelo – il fascino e il calore di una bella lettera come quelle di una volta sono decisamente un’altra cosa.

Concorso LETTERE IMPOSSIBILI

Come funziona?

Immagina di poter scrivere una lettera al personaggio di un libro che hai letto: uno che hai molto amato, o molto odiato, uno che ti ha fatto compagnia in un momento difficile, che ti ha fatto ridere o arrabbiare… Un personaggio, insomma, a cui vorresti tanto poter dire qualcosa.

Bene, questa è la tua occasione!

Scatena la fantasia e inviaci la tua lettera

entro il 30 aprile 2020 a ilpaesechenonce@virgilio.it

A disposizione hai massimo 2.000 battute (spazi inclusi) e tutta la tua creatività!

La partecipazione è gratuita.

Le lettere migliori verranno pubblicate sul nostro sito ilpaesechenonce.org e sulla nostra pagina Facebook.

Buona scrittura!

#IoRestoaCasa #viaggioconlafantasia

Torneremo a stare vicini vicini come piace a noi

Da oggi solo pensieri felici!

GRUPPO 36    GRUPPO 3    GRUPPO 17    GRUPPO 22    GRUPPO    GRUPPO 35

 

Leggere, leggere, leggere. Leggere tutto – robaccia, classici, buoni e cattivi, e vedere come fanno. Come un falegname che lavora come apprendista e studia il maestro. Leggete! Assorbirete. Poi scrivete. Se è buono lo vedrete. Se non lo è buttate tutto dalla finestra.
(William Faulkner)

____________________________________________________________________________________________

Attività sospese fino al 3 aprile

ATTENZIONE! – AVVISO IMPORTANTE

attenzione

A causa del protrarsi dell’emergenza Coronavirus, tutte le attività dell’associazione sono sospese fino al 3 aprile.

I corsi “Curarsi con i libri” e “I 5 Comandamenti”, il cui avvio era previsto per il mese di marzo, sono rimandati a data da destinarsi.

Appena possibile, comunicheremo le nuove date.

Speriamo di poter tornare presto a incontrarci e a parlare di libri.
Nel frattempo, seguite le direttive per arginare il contagio e continuate a leggere, scrivere, immaginare.

 

“Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato. Tu appartieni”.

Francis Scott Fitzgerald